Micaela Sciutti è una giocatrice della Basket Femminile Varese 95'

22-01-2020 22:20 -

Nuovo arrivo per Varese, Micaela Sciutti è il nostro nuovo acquisto. La varesina, miglior realizzatrice della serie C, è stata già una nostra ex giocatrice e l'accordo si è concretizzato a ridosso dello spostamento all'estero per motivi di studio da parte di Eleonora Lanzani.
Ad Eleonora auguriamo il meglio e a Micaela il nostro bentornata a casa!

Che effetto ti ha fatto essere stata chiamata da Varese?
«Mi ha scritto Cash - la capitana Francesca Cassani - dicendomi che Lanzani sarebbe partita per l'Erasmus e che quindi cercavano una lunga per la seconda metà del campionato e mi ha chiesto se mi andava di far due chiacchiere con società e allenatore! Mi ha fatto sicuramente piacere la chiamata.»

Trovare vecchie e nuove compagne e raccogliere una bella sfida, che ne pensi? Come ti stai preparando?
«Son contenta di ritrovare qualche compagna con cui ho già avuto modo di giocare e sono altrettanto contenta di mettermi alla prova con nuove compagne e una categoria superiore! Riprendo proprio stasera ad allenarmi dopo un mese di stop, la voglia di tornare a giocare è tanta!»

E qual è stata la prima cosa che ti è venuta in mente?
«La scorsa stagione sono arrivata ad un passo dalla promozione in B con Gavirate - abbiamo perso gara 3 di finale - e ho visto sfumare la possibilità del salto di categoria... Chiaramente la proposta mi ha fatto subito gola!»

Il coach crede in te proprio perché hai tutte le caratteristiche tecniche e tattiche per integrarti perfettamente nel gioco di squadra: cosa pensi sia mancato finora a Varese?
«Sicuramente dover rinunciare a Elena ha accorciato le rotazioni e in un campionato dove c'è equilibrio e il risultato non è quasi mai certo fino al quarantesimo, la stanchezza a metà stagione si fa sentire.»

Come affronterai questo salto di categoria?
«Rimboccandomi le maniche e lavorando sodo in allenamento per rimettermi in ritmo e integrarmi nel gioco il più in fretta possibile, consapevole che sicuramente ritmo, fisicità e livello della categoria saranno ben diversi da quelli a cui ero abituata in C.»

Come concili la tua attività e lo sport agonistico?
«Nonostante io faccia un lavoro piuttosto attivo (sono una fisioterapista) e passi tutto il giorno in piedi, non mi è mai passato per la testa di smettere di giocare, è una bella valvola di sfogo e la stanchezza a fine giornata è gratificante.»

Qual è secondo te la principale caratteristica che una giocatrice deve avere?
«Testa, Cuore.... E un po' di "C..." fortuna!»

E per quanto riguarda te, qual è il tuo pregio di cui ti senti orgogliosa e qual è il difetto che vorresti eliminare?
«Pregio e difetto insieme: rendo al massimo se sento fiducia attorno a me.»

Conosci le squadre avversarie di questo campionato?
«Non le conosco tutte, ma sicuramente qualche nome e qualche volto a me noto c'è...»

Quali sono secondo te le migliori 3 squadre?
«Varese e... le altre te le saprò dire più avanti!»